ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sul Libano diplomazia divisa

Lettura in corso:

Sul Libano diplomazia divisa

Dimensioni di testo Aa Aa

Passa per Roma il percorso per la pace in Medio Oriente che il segretario di Stato americano Condoleezza Rice comincia domenica con una missione in Israele e nei Territori prima della conferenza sul Libano nella capitale italiana il 26. Ma, al momento, gli orientamenti della diplomazia sono tutt’altro che univoci.

“Se si punta semplicemente a un cessate il fuoco che riconosca lo status quo ante – ha detto Rice -saremo di nuovo, tra sei mesi o un anno, nella condizione di chiedere un altro cessate il fuoco”. Gli Stati Uniti dunque, come Israele, sono per una soluzione definitiva del problema rappresentato da Hezbollah. L’inviato dell’Onu per il Medio Oriente, Terje Larsen, la pensa diversamente: “Se un cessate il fuoco fosse raggiunto, potrebbero esserci diverse conferenze internazionali dove i vari protagonisti potrebbero esercitare pressione sulle parti coinvolte nel conflitto”. Alla conferenza di Roma in programma mercoledì non è prevista la presenza di Israele, ma ci saranno, oltre a Condoleezza Rice, rappresentanti di Paesi europei e mediorientali, del Libano, dell’Onu e dell’Unione europea.