ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele scalda i muscoli e prepara i tank per un'offensiva di terra

Lettura in corso:

Israele scalda i muscoli e prepara i tank per un'offensiva di terra

Dimensioni di testo Aa Aa

L’esercito israeliano ha disposto i suoi tank in bell’ordine lungo il confine con il Libano. Il messaggio è chiaro: l’offensiva di terra, tanto ventilata, si è fatta ora una possibilità più concreta. Proprio il giorno in cui Washington presenta la sua proposta per una soluzione diplomatica della crisi.

Una pioggia di volantini cade sulla città libanese di Tiro, per convincere i civili a lasciare le loro case. Altrimenti, rimarranno intrappolati tra due fuochi. Nel caso di un’offensiva terrestre, sarebbero interessate tutte le località a nord del confine israeliano e a sud del fiume Litani.

Israele, che ha anche richiamato i riservisti, vuole far capire che sta facendo sul serio. Venerdì ha spinto i suoi uomini per due chilometri oltre la linea di confine: qualcosa in più rispetto a un’incursione lampo. Ma il governo libanese ha reso noto che l’esercito regolare è pronto a respingere le forze israeliane, se queste tenteranno di occupare nuovamente il suo territorio.