ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nono giorno di guerra in Libano. È ormai emergenza umanitaria

Lettura in corso:

Nono giorno di guerra in Libano. È ormai emergenza umanitaria

Dimensioni di testo Aa Aa

Al nono giorno della campagna militare israeliana, il Libano vive una crisi umanitaria che si aggrava di ora in ora. Il sud del paese e i quartieri meridionali di Beirut sono ormai ridotti a cumuli di macerie. Mancano luce e acqua, oltre che cibo e medicinali per mezzo milione di sfollati. L’Onu ha cominciato a mobilitarsi, ma la sua agenzia nella capitale non può mandare camion di rifornimenti al sud perché Israele non garantisce per la loro sicurezza.

L’Europa ha chiesto la creazione di corridoi umanitari. Sul fronte bellico, non si vedono cedimenti. Sia Israele sia Hezbollah sembrano determinati ad andare fino in fondo. Gli aerei israeliani continuano a bombardare, soprattutto presunte basi dei guerriglieri, così come proseguono gli scontri al confine.

Dall’inizio della guerra si contano più di 300 vittime in Libano e una trentina in Israele.