ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Beirut tornano i marines dopo 22 anni per evacuare i cittadini Usa

Lettura in corso:

A Beirut tornano i marines dopo 22 anni per evacuare i cittadini Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

In Libano sono sbarcati i marines. Per avviare l’evacuazione dei cittadini americani, gli Stati Uniti hanno inviato la nave per trasporto truppe Uss Nashville, con a bordo una quarantina di uomini. È la prima volta che soldati americani rimettono piede nel paese dal 1984, quando si ritirarono in seguito a un attacco Hezbollah a una loro base che provocò la morte di 241 marines.

All’alba sono stati evacuati i primi 300 dei 1200 americani previsti per la giornata di oggi. Washington conta di portar via dal Libano 6 mila cittadini Usa entro domani.

Proseguono anche le evacuazioni di cittadini di altre nazionalità. Ma a volte accadono episodi di isteria: alla notizia che non ci sono più navi disponibili, gli stranieri cercano di superare i cancelli o di mettere almeno in salvo i bambini.

Intanto a Mosca sono arrivati altri 350 russi, dopo i primi due gruppi evacuati fra ieri e la scorsa notte.

“È stato spaventoso – dice uno scampato -. Una bomba ha distrutto una casa vicino alla nostra. Eravamo tesi e abbiamo davvero avuto paura di morire. Sono stati momenti di grande nervosismo”.

C‘è anche chi è partito lasciando indietro i propri cari. Come una bambina arrivata a
Mosca senza il padre, medico chirurgo in Libano: “Il mio papà mi ha mandato qui. Lui non poteva venire. Ma ha chiesto a questa signora di accompagnarmi a Mosca”.