ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Esodo di massa dal Libano. Migliaia di stranieri in fuga

Lettura in corso:

Esodo di massa dal Libano. Migliaia di stranieri in fuga

Dimensioni di testo Aa Aa

Prosegue senza sosta l’esodo di massa delle migliaia di stranieri che fuggono dal Libano sotto le bombe. Circa 200 cittadini britannici, sui 12.000 che sono nel paese, si sono imbarcati ieri sera a Beirut su una nave da guerra che li sta portando a Cipro. Quattro elicotteri sono decollati ieri dall’ambasciata Usa alla volta di Cipro. A bordo circa 120 americani, soprattutto anziani e bambini. Il governo ha mobilitato nove navi da guerra per affrettare la partenza dei cittadini americani. Secondo il dipartimento di Stato sono 25.000 gli americani in Libano, e circa 5.000 hanno deciso di lasciare il Paese.

“C‘è un grande sforzo internazionale per garantire ai cittadini stranieri che lo vogliono di lasciare il libano”, dice l’alto commissario inglese Peter Millet. “ Ogni paese si occupa dei suoi cittadini, ma coopera per mettere in salvo anche gli altri”

Sono arrivati ieri sera i 450 francesi rimpatriati dal Libano. Sono circa 8.000 quelli in attesa di tornare in Francia. Sono invece 450 gli italiani rimpatriati dal Libano fino a ora. L’esodo è proseguito anche ieri, mentre una terza evacuazione potrebbe avvenire giovedi.

Ieri sono arrivati in Spagna circa 150 persone; sul boing atterrato a Madrid anche diversi stranieri. “Mi vergogno e e sono dispiaciuto come americano che i soldi delle mie tasse stiano causando il male e il bombardamento del Libano e dei libanesi”, dice un cittadino americano all’aeroporto di Madrid dopo aver riabbracciato la propria famiglia appena rientrata da Beirut.