ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Stop alle ostilità per permettere il dispiegamento di una forza internazionale in Medioriente


mondo

Stop alle ostilità per permettere il dispiegamento di una forza internazionale in Medioriente

É l’appello lanciato al G8 di San Pietroburgo dal Segretario Generale delle Nazioni Unite, Kofi Annan. Una richiesta accolta favorevolmente da tutti i grandi della terra. “Ho chiesto a tutte le parti in causa di risparmiare le vite dei civili e anche le infrastrutture. Queste ultime sono indispensabili per la sussistenza e le attività quotidiane delle popolazioni. Non dobbiamo infliggere nuove sofferenze”.

Priorità dunque ai metodi politici e diplomatici per risolvere la difficile situazione tra Israele e Libano. L’invito di Annan è fatto proprio dai rappresentanti del G8 nel comunicato conclusivo del vertice di San Pietroburgo, in cui si sottolinea come le Nazioni Unite debbano svolgere un ruolo centrale.

Quanto alla composizione e alla dislocazione di una forza di interposizione i grandi hanno precisato che questo compito spetta al Consiglio di Sicurezza. L’ipotesi non piace a Israele. Il ministero degli Esteri fa sapere che ogni discussione in merito è prematura.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Israele: il ministro Peretz visita Nahariya, dopo l'attacco di ieri a Haifa