ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Siria: manifestazioni a Damasco. Iniziato l'invio di rifornimenti non militari in Libano


mondo

Siria: manifestazioni a Damasco. Iniziato l'invio di rifornimenti non militari in Libano

Decine di migliaia di siriani sono scesi in piazza a Damasco per protestare contro le azioni militari israeliane in Libano, considerate un atto di guerra contro tutti gli arabi e i musulmani. La Siria ha cominciato a inviare a Beirut rifornimenti non militari, in particolare sostegno medico, ha aumentato le forniture di elettricità e ha soppresso le tasse portuali e aeroportuali sugli aiuti destinati al Libano.

Oggi nella capitale è arrivato il ministro degli esteri iraniano Manusher Mottaki per un incontro non previsto in calendario con il presidente Bashar el Assad. Îran e Siria, alleati dai primi anni Ottanta, hanno fra di loro un accordo di mutua difesa in caso di aggressione.

Il portavoce del governo israeliano Isaac Herzog ha dichiarato che Israele in questo momento non ha un piano d’attacco contro Iran e Siria, a cui lo Stato ebraico attribuisce la responsabilità del sequestro dei due soldati israeliani. Ieri Teheran ha intimato a Israele di non compiere attacchi azzardati contro la Siria, pena “inimmaginabili perdite”.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Israele: il ministro Peretz visita Nahariya, dopo l'attacco di ieri a Haifa