ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano sotto le bombe israeliane, uccisi 9 soldati

Lettura in corso:

Libano sotto le bombe israeliane, uccisi 9 soldati

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’altra notte di fuoco in Libano, al sesto giorno di conflitto tra Israele e gli integralisti sciiti del partito Hezbollah. I quartieri meridionali di Beirut sono stati di nuovo centrati da bombe e missili. Pesantemente bombardate, stamani, anche Baalbeck, roccaforte di Hezbollah, e la città costiera di Tripoli, dove 9 militari libanesi sono morti nell’attacco alla loro base.
Il bilancio dei libanesi uccisi dall’inizio delle ostilità ha superato le 140 unità, per la gran parte civili. La giornata di ieri è stata una delle più sanguinose: 13 persone sono rimaste uccise in un attacco contro un singolo edificio nel villaggio di Jebshit. Almeno 16 le vittime nella città di Tiro.

Altre 11 persone, 9 delle quali di nazionalità canadese, sono rimaste uccise nel villaggio di Aitarun.
All’alba di oggi i caccia con la stella di Davide hanno centrato gli ultimi depositi di cherosene rimasti ancora in piedi nell’aeroporto della capitale, chiuso da giovedì. Sul piano politico, il governo libanese ha confermato che il presidente del Consiglio Romano Prodi ha trasmesso a Beirut le condizioni per la cessazione delle ostilità che gli erano state comunicate dal premier israeliano.