ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Onu si schiera contro la Corea del Nord, ma Pyongyang minaccia di testare nuovi missili

Lettura in corso:

L'Onu si schiera contro la Corea del Nord, ma Pyongyang minaccia di testare nuovi missili

Dimensioni di testo Aa Aa

Le Nazioni Unite hanno adottato all’unanimità una risoluzione che condanna i lanci nordcoreani del 5 luglio scorso. Il testo chiede a tutti gli Stati membri d’impedire il trasferimento nel Paese asiatico di nuovi missili. Condoleeza Rice, segretario di Stato americano, si è augurata che la condanna unanime costringerà Pyongyang a tornare al tavolo delle trattative. Il governo nordcoreano ha invece deplorato l’intervento dell’Onu e ha annunciato che continuerà a sviluppare la sua forza di autodifesa e dissuasione militare.

Il commento di Sergei Lavrov, ministro degli esteri russo: “Vogliamo tutti che la Corea del Nord torni alla moratoria sul lancio dei missili e accetti di tornare a sedersi al tavolo delle trattative insieme agli altri sei Stati, come deciso nel settembre dell’anno scorso per risolvere la questione nucleare. Credo che possiamo evitare nuove minacce ed emozioni, lavorando tutti nella stessa direzione”.

La risoluzione Onu è, almeno sulla carta, una manifestazione di fermezza, ma è un passo indietro rispetto alla proposta giapponese di prevedere l’uso della forza contro eventuali nuovi attacchi. Taro Aso, ministro degli esteri di Tokio, ha intimato alla Corea del Nord di tornare a negoziare e ha sottolineato una volta di più il valore della condanna unanime del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.