ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Putin-Bush. Faccia a faccia sulla crisi in medio Oriente

Lettura in corso:

Putin-Bush. Faccia a faccia sulla crisi in medio Oriente

Dimensioni di testo Aa Aa

I venti di guerra in Medio Oriente allarmano Stati Uniti e Russia. L’incontro tra Vladimir Putin e George Bush che ha preceduto l’apertura ufficiale del G8 di San Pietroburgo è servito ai due leader per lanciare un appello in favore della pace nella regione.
I punti di vista sul modo migliore per abbassare la tensione che rischia di incendiare la regione pero’ non coincidono del tutto.

“Per fermare la violenza gli Hezbollah devono cessare gli attacchi contro obiettivi israeliani e la Siria deve smettere di appoggiare il movimento islamico” ha spiegato Bush. Mentre Putin ha tentato di mantenere una posizione piu equidistante condannando tutti gli atti di violenza e definendo sproporzionata la reazione israeliana al sequestro dei due soldati di Tsahal e al lancio di razzi sulle città e i villaggi del nord di Israele”.

Strategie diverse che nelle prossime ore verranno confrontate con le prese di posizione dei paesi europei Francia in testa che come Mosca invitano Israele ad una maggiore prudenza.