ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il nord d'ISraele sotto tiro: i razzi Hezbollah provocano almeno 3 morti

Lettura in corso:

Il nord d'ISraele sotto tiro: i razzi Hezbollah provocano almeno 3 morti

Dimensioni di testo Aa Aa

I centri abitati del nord d’Israele somigliano sempre più a delle città fantasma. I razzi targati Hezbollah sono piovuti su diverse località, lungo la fascia al confine con il Libano. I morti sono almeno 3 e i feriti decine. Fra le città colpite: Nahariya, centro balneare sulla costa, e poi Safed e Carmiel, colpite anche alcune basi militari.

E la guerriglia sciita libanese minaccia di arrivare fino ad Haifa con i suoi razzi, se i quartieri meridionali di Beirut venissero colpiti, come ha preannunciato di voler fare l’aviazione israeliana.

A Nahariya, la polizia ha fatto il giro della strade avvertendo la gente della necessità di mettersi al riparo e la popolazione affolla i rifugi. Portano viveri ed effetti personali, nessuno sa per quanto tempo durerà l’allarme aereo.

Quanto ai numerosi turisti, che in questo periodo affollanno la stazione balneare, sono stati invitati a partire. La situazione è peggiore nelle località dell’interno dove non esistono rifugi in quantità sufficiente. Qui le autorità hanno deciso di evacuare la popolazione.