ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olmert bacchetta l'Europa. Hamas ripete l'offerta: liberate i detenuti palestinesi

Lettura in corso:

Olmert bacchetta l'Europa. Hamas ripete l'offerta: liberate i detenuti palestinesi

Dimensioni di testo Aa Aa

L’offensiva di Israele nella Striscia di Gaza continuerà senza limiti di tempo.
L’ha annunciato il primo ministro israeliano Ehud Olmert. Anche oggi gli attacchi di Tsahal hanno fatto due morti fra i miliziani palestinesi. Un elicottero ha lanciato un missile contro l’auto su cui viaggiavano.

Olmert ha respinto con fermezza le critiche dell’Unione europea nei confronti della campagna militare: “ Non conosco nessun governo democratico al mondo, uno, dico uno di quelli che ci appoggiano e di quelli che ci fanno prediche che resterebbe a guardare senza muovere un dito mentre mille missili vengono tirati su civili innocenti nel cuore del paese. Penso anzi che alcuni di questi paesi al nostro posto farebbero ancora peggio”

La caccia agli attivisti che lanciano razzi Qassam sulle città israeliane vicine al confine fa parte dell’operazione avviata per liberare il caporale Gilad Shalit, ostaggio di tre fazioni palestinesi dal 25 giugno.

In un raro intervento pubblico, il leader di Hamas in esilio Khaled Meshaal ha risposto alle dichiarazioni del premier israeliano riproponendo lo scambio del soldato con un migliaio di detenuti palestinesi.

Una proposta sulla quale Israele sembra stia ora cominciando a riflettere. Il ministro dell’interno Roni Bar ha dichiarato che se il soldato sarà liberato, sarà possibile prendere in considerazione il rilascio di una parte dei detenuti.

Dall’inizio dell’offensiva, sono stati uccisi una cinquantina di palestinesi e un soldato israeliano.