ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ue: al via la presidenza di turno della Finlandia

Lettura in corso:

Ue: al via la presidenza di turno della Finlandia

Dimensioni di testo Aa Aa

Chiuso il semestre austriaco, da oggi e fino alla fine dell’anno sarà la Finlandia ad assicurare la presidenza di turno dell’Unione europea. Ambizione dichiarata di Helsinki è quella di radicare ulteriormente tra i cittadini dei venticinque paesi membri i legami comunitari.

Per la Finlandia, alla seconda presidenza dopo quella del 1999, si tratta anche di rilanciare il processo di ratifica della Costituzione europea. “Abbiamo bisogno di una Europa dei risultati”, ha detto il primo ministro finlandese Matti Vahanen, confermando che a ottobre il parlamento di Helsinki darà il proprio via libera alla Carta.

Sull’allargamento a Romania, Bulgaria e Turchia, la Finlandia dovrà proseguire le difficili trattative con Ankara, cominciando dallo spinoso dossier sull’apertura dei porti turchi alle navi di Cipro. Apertura a cui la Turchia continua ad opporsi, esponendo i negoziati a possibili blocchi, come ha detto il ministro degli esteri, Erkki Toumioja.

“Ci attendiamo come tutti nell’Unione che la Turchia ratifichi il protocollo aggiuntivo. Altrimenti ci saranno delle conseguenze, e questa non è una minaccia”. Un eventuale stop alle trattative con Bruxelles, infatti, sarebbe un colpo duro anche per la stessa Turchia, da tempo strategicamente orientata all’ingresso nell’Unione europea, in vista del quale ha avviato profonde riforme legislative.