ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lo scandalo Hirsi Ali fa cadere il governo

Lettura in corso:

Lo scandalo Hirsi Ali fa cadere il governo

Dimensioni di testo Aa Aa

La linea dura sull’immigrazione e sul caso Hirsi Ali ha fatto saltare il governo olandese. Il primo ministro Jan Peter Balkenende si è dimesso in segito all’uscita dalla coalizione del piccolo partito centrista D66, che si è ritirato in polemica con il ministro dell’immigrazione.

Balkenende rimetterà oggi il mandato nelle mani della Regina Beatrice e si avvia verso elezioni anticipate dall’esito incerto che potrebbero essere convocate per il prossimo ottobre.

Il primo ministro conservatore ha manifestato tutta la sua delusione: “E’ triste… Questo governo stava facendo un ottimo lavoro con le riforme. E in questi anni abbiamo fatto molte cose di cui essere fieri: i miglioramenti sono visibili. E’ un peccato che tutto finisca per via del D66”.

I centristi se la sono presa con la responsabile dell’immigrazione che aveva minacciato di espellere dal Paese l’ex deputata Ayaan Hirsi Ali dopo aver scoperto che la donna, di origine somala, aveva mentito per ottenere la cittadinanza olandese.

Il successivo ripensamento del ministro non è bastato a ricomporre la frattura.