ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio sotto shock dopo il ritrovamento dei corpi di Stacy e Nathalie

Lettura in corso:

Belgio sotto shock dopo il ritrovamento dei corpi di Stacy e Nathalie

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono state ritrovate morte – “assassinate”, ha detto il procuratore generale di Liegi – le due bambine scomparse in Belgio tre settimane fa. Stamattina gli investigatori impegnati nelle ricerche a Liegi avevano scoperto il corpo di Stacy, in un collettore di acque piovane vicino alla ferrovia, nel pomeriggio è toccato a Nathalie, poco lontano.

Lo stato di decomposizione indicherebbe che la morte è avvenuta già da diversi giorni. Sarà però necessario attendere i risultati dell’autopsia per conoscere la data esatta del decesso. Gli inquirenti non escludono che i corpi potessero trovarsi inizialmente in un altro luogo e che siano poi stati trascinati dalle acque, dopo le piogge degli ultimi giorni.

Nathalie, dieci anni, e Stacy, sette anni, erano scomparse la notte fra il 9 e il 10 giugno nel quartiere popolare di Saint-Léonard.

Gli investigatori non escludono nessuna pista, inclusa quella familiare, ma finora il principale sospetto, e il solo incriminato per il sequestro delle piccole, è Abdallah Ait Oud, un marocchino di 38 anni già condannato in passato per stupri e violenze su minori. La sera della scomparsa delle bambine, si trovava nel bar dove i genitori di Stacy e Nathalie stavano partecipando a una festa di paese. Si è presentato lui stesso alla polizia tre giorni dopo il sequestro e ha sempre proclamato la propria estraneità ai fatti.