ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Il referendum boccia la riforma della Costituzione


mondo

Il referendum boccia la riforma della Costituzione

L’Italia ha detto No alla riforma costituzionale. Ad esprimersi contro al referendum è stato il 61,3% dei votanti. Una netta vittoria per il centro-sinistra di Romano Prodi, che però promette: “Come maggioranza di governo ora è nostro dovere aprire il dialogo con tutte le forze politiche per discutere insieme gli aggiornamenti da apportare alla Costituzione.”

Nel complesso la percentuale dei voti favorevoli è stata del 38,7%. Con il Sì che ha però prevalso in Lombardia, Veneto e in tutte le circoscrizioni estere, fuorché in quella europea. Per Roberto Calderoli, ex ministro della Lega Nord e artefice del progetto di riforma, bisogna riflettere sull’accaduto e “riuscire a convincere quella parte del paese che ancora non è convinta che senza il cambiamento il Paese è destinato al fallimento”. Elevata la partecipazione al voto, che si è attestata al 52,3%. Da dieci anni una consultazione referendaria non attirava alle urne più della metà degli elettori italiani.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Italia: referendum confermativo. Vince il no