ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia, referendum sulla Costituzione. Si vota fino a lunedi 26

Lettura in corso:

Italia, referendum sulla Costituzione. Si vota fino a lunedi 26

Dimensioni di testo Aa Aa

Urne aperte in Italia dove si vota oggi e domani per il referendum sulla riforma costituzionale. A Bologna ha votato il presidente del Consiglio, Romano Prodi, mentre a Roma lo ha fatto il capo dello Stato Giorgio Napolitano, accompagnato dalla moglie.

I rilevamenti di metà mattina indicano una affluenza del 10,1 per cento, un dato in calo rispetto alle recenti politiche, ma superiore a quello delle ultime consultazioni referendarie. Sulla consultazione di domenica e lunedi non sono mancate le polemiche. La riforma voluta dal precedente governo di centro-destra modifica in profondità la Costituzione del 1948 emendata nel 2001, su materie come i poteri del capo dello stato e del presidente del Consiglio, la delega alle regioni di competenze esclusive e l’iter di formazione delle leggi. Una modifica secondo alcuni cittadini, sulla quale è difficile farsi un’opinione. “Ho votato senza sapere bene su cosa stavo esprimendomi. Per molti elettori è difficile capire ogni aspetto di questo tipo di referendum, che è complesso e articolato”, dice un uomo. “Gli italiani hanno bisogno di essere governati. La Costituzione deve essere osservata. Non capisco perché si sia dovuti passare per un referendum, in ogni caso io ho votato”, spiega un’elettrice. Contrapposti anche questa volta i leader delle due coalizioni, Berlusconi e Prodi, con il primo schierato a favore del Si e l’altro a favore del No.