ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rapimento el Marsi: indaga una commissione parlamentare

Lettura in corso:

Rapimento el Marsi: indaga una commissione parlamentare

Dimensioni di testo Aa Aa

Prelevato a forza dalla Cia nella Repubblica jugoslava di Macedonia, tenuto prigionierio in Afghanistan e successivamente liberato con tante scuse. É la storia di un cittadino tedesco di origine libanese, Khaled el Masri, interrogato oggi dalla commissione d’inchiesta parlamentare che si è costituita in Germania per fare luce sulla vicenda. Un punto, in particolare, deve essere chiarito: quando i servizi segreti tedeschi siano stati informati dalla Cia dell’operazione.

“Per il momento non abbiamo elementi per ritenere che le autorità tedesche abbiano avuto un ruolo nella vicenda – afferma il deputato verde Hans Christian Stroeble – La domanda piuttosto è un’altra: quando hanno saputo?” El Masri fu prelevato da agenti della Cia il 31 dicembre 2003 mentre si trovava in Macedonia, quindi trasferito in Afghanistan per essere interrogato sui suoi presunti legami con terroristi islamici. Verificato che non c’entrava nulla fu liberato nel maggio del 2004. Il governo tedesco afferma di essere venuto a conoscenza dell’operazione il giorno della liberazione.