ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan, l'esercito Usa prevede nuovi duri scontri nei prossimi mesi

Lettura in corso:

Afghanistan, l'esercito Usa prevede nuovi duri scontri nei prossimi mesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il sud dell’Afghanistan sarà colpito da gravi scontri nei prossimi mesi, prima che la Nato prenda il controllo dell’area. Sono le fosche previsioni dell’esercito statunitense, mentre quello britannico avverte che i taleban nell’area sono più numerosi del previsto.

“Assalto alla montagna” la più grande offensiva lanciata dal 2001 è iniziata la settimana scorsa, impegnando oltre 10 mila soldati statunitensi, afghani, britannici e canadesi. Ieri hanno attaccato, nella provincia meridionale di Helmand, una riunione di taleban, uccidendone 20. Il colonnello Tom Collins, portavoce della coalizione rimane ottimista: “Ci saranno molti scontri, molte attività, ma per la fine dell’estate avremo molte più truppe laggiù, quando la Nato avanzerà nell’area. I taleban finiranno per perdere il controllo dell’area. Non prenderanno mai Kabul, non rovesceranno questo governo”. Oltre 600 persone sono morte il mese scorso negli attacchi dei taleban. Le province del sud, dove si trova la più grande produzione di oppio, sono le più instabili del paese, tra criminalità e scontri tribali.