ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nell'Artico, un'"Arca di Noè" dei semi vegetali

Lettura in corso:

Nell'Artico, un'"Arca di Noè" dei semi vegetali

Dimensioni di testo Aa Aa

Sui ghiacci dell’Artico, un’arca di Noè vegetale. I primi ministri di 3 Paesi del nord Europa hanno realizzato il sogno di uno scienziato americano: costruire un frigorifero naturale dove conservare i semi di tutte le specie vegetali per preservarli in caso di distruzione delle piante per un conflitto nucleare o, più semplicemente, per estinzione naturale.“Contribuirà a garantire la nostra sicurezza alimentare – dice il premier norvegese Jens Stoltenberg -. Scopo principale è proteggere i semi utilizzabili nella produzione agricola”.Questa specie di “cassaforte del giudizio universale” sorge nell’arcipelago delle Svalbard, in territorio norvegese, a mille chilometri dal polo nord. E’ stata ricavata in una vecchia miniera in disuso, che dovrebbe garantire la sopravvivenza dei semi anche in caso di guasti elettrici, come spiega Cary Fowler, ideatore del progetto.“La temperatura della miniera sarà meccanicamente portata a 20 gradi sotto zero, che è il livello ottimale. Ma se gli impianti dovessero andare in avaria, c‘è il vantaggio del freddo naturale della zona, che garantisce condizioni di congelamento per un periodo di mesi, se non di anni”.L’idea di salvaguardare i semi è venuta a Cary Fowler, americano trasferitosi in Norvegia, dopo aver constatato che sono migliaia le specie vegetali scomparse negli ultimi due secoli.