ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio, le bambine scomparse a Liegi: il sospetto si presenta alla polizia

Lettura in corso:

Belgio, le bambine scomparse a Liegi: il sospetto si presenta alla polizia

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è presentato alla polizia belga Abdellah Ait Oud, il ricercato nel quadro dell’inchiesta sulla scomparsa delle due bambine di Liegi. L’uomo si è riconosciuto nelle foto trasmesse in televisione e si è fatto vivo spontaneamente. Subito è stato disposto l’interrogatorio. Il suo appartamento è già stato perquisito. Secondo informazioni di stampa non confermate, in passato il sospetto avrebbe già scontato condanne per abusi su minori.

Nella notte fra venerdì e sabato, si sarebbe trovato nel bar vicino al quale Nathalie e Stacy, 10 e 7 anni, sono state viste per l’ultima volta. Le due bambine erano andate con i genitori a visitare un mercatino rionale. Giocavano fuori dal bar in cui si erano fermate le famiglie quando sono sparite. Sul fronte delle ricerche, sono state battute le rive della Mosa, che scorre a poche centinaia di metri dalla zona della scomparsa e si indaga ancora in tutte le direzioni. L’emozione in Belgio è grande. Il paese rivive, 10 anni dopo, l’incubo dell’affare Dutroux, il pedofilo che sconta l’ergastolo per la morte di due bambine e di due adolescenti.