ULTIM'ORA

Libia, rinviato il processo alle infermiere bulgare e al medico palestinese

Lettura in corso:

Libia, rinviato il processo alle infermiere bulgare e al medico palestinese

Dimensioni di testo Aa Aa

Appena riaperto, è stato rinviato al 20 giugno il processo contro le infermiere bulgare e il medico palestinese, accusati in Libia di avere inoculato il virus dell’Aids a centinaia di bambini. Il giudice ha voluto concedere tempo per raccogliere le prove, prima di riprendere le udienze, promettendone una a settimana.

La difesa si è lamentata del ritardo, ricordando che gli imputati sono in carcere dal ’99. “Oltre 7 anni di detenzione – ha detto – sono sufficienti”. All’uscita del tribunale le famiglie delle vittime hanno chiesto gridando la pena di morte per gli accusati.