ULTIM'ORA

Lettura in corso:

I miliziani del Fatah assaltano il parlamento palestinese


mondo

I miliziani del Fatah assaltano il parlamento palestinese

La tensione fra le fazioni palestinesi è giunta al parossismo ieri sera, quando uomini armati legati al Fatah hanno preso d’assalto, a Ramallah, gli uffici del governo e del parlamento, entrambi controllati da Hamas. Prima conseguenza politica, per protesta si è dimesso il ministro del turismo Joudeh Mourqos, unico cristiano nell’esecutivo.

La violenza cresce d’intensità da quando, malgrado la contrarietà del governo, il presidente palestinese Abbas ha indetto un referendum sulla base di un documento redatto dai prigionieri politici palestinesi, che implicitamente riconosce Israele. La giornata di ieri, nella striscia di Gaza, era cominciata con scontri a fuoco fra miliziani del Fatah e di Hamas, bilancio: 2 morti e una ventina di feriti. E mentre gli uomini del Fatah entravano in azione al parlamento, un commando sequestrava per poche ore il deputato di Hamas Khalil Al Rabaï. Secondo il parlamentare i rapitori hanno minacciato di uccidere lui o qualunque altro dirigente di Hamas, in caso di attacco contro un militante del Fatah a Gaza. A tarda notte, a Gaza city migliaia di simpatizzanti del movimento di resistenza islamica hanno inscenato una manifestazione di sostegno all’esecutivo. Nello stesso tempo il presidente Abbas si riuniva d’urgenza con emissari di Hamas, nel tentativo di placare gli animi e trovare una via d’uscita alla crisi.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Guerra dell'acciaio, Arcelor respinge l'Opa di Mittal Steel