ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio, scomparse due bambine a Liegi. Torna l'incubo pedofilia

Lettura in corso:

Belgio, scomparse due bambine a Liegi. Torna l'incubo pedofilia

Dimensioni di testo Aa Aa

Torna l’incubo pedofilia in Belgio, dopo che due bambine di 8 e 11 anni sono scomparse nella notte tra venerdi e sabato a Liegi. La procura che indaga sul caso ha disposto controlli a tappeto, sentendo sia i testimoni che hanno visto per ultimi le due piccole, che i compagni di scuola.

A dare una mano alle ricerche ci sono i volontari dell’associazione Child Focus, creata dopo le vicende del pedofilo Marc Doutroux. La scomparsa delle bambine è definita “inquietante” dal portavoce dell’associazione. “Stiamo studiando la situazione”, spiega, “ora vedremo se distribuire le foto e i manifesti su scala più ampia, e probabilmente anche a livello nazionale”. Sebbene la pista della pedofilia sia solo una tra le tante, la polizia ha cominciato le verifiche sui pregiudicati per reati specifici contro minori. Un uomo, come spiega un poliziotto, è attivamente ricercato. Accusato di pedofilia, sarebbe stato rimesso in libertà condizionale e alcuni testimoni lo avrebbero visto nel bar dove sono state notate per l’ultima volta le piccole la stessa notte della loro scomparsa. Il nuovo caso con al centro dei minori ha calamitato l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica, che teme il ripetersi, dieci anni dopo, del caso Doutroux, l’uomo condannato all’ergastolo per il sequestro e l’assassinio di du e bambine di otto anni.