ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: oggi al voto l'emendamento costituzionale che vieta i matrimoni gay

Lettura in corso:

Usa: oggi al voto l'emendamento costituzionale che vieta i matrimoni gay

Dimensioni di testo Aa Aa

È atteso per oggi il voto del Senato degli Stati Uniti sull’emendamento costituzionale che vieterebbe i matrimoni omosessuali.Una crociata, quella contro le unioni gay, che George Bush aveva preconizzato in occasione delle elezioni del 2004, e che ora rilancia con lo sguardo rivolto al voto di metà mandato del 7 novembre.Lunedì scorso il presidente Usa aveva così chiarito la sua posizione di fronte ai repubblicani: “Il matrimonio è l’istituzione fondamentale della civiltà e non dovrebbe essere ridefinito da giudici militanti. Voi siete qui perché appoggiate con forza un emendamento costituzionale che definisce il matrimonio come l’unione di un uomo e una donna e io sono fiero di stare dalla vostra parte”.Fumo negli occhi per distrarre l’opinione pubblica dai veri problemi del paese, secondo il senatore democratico Harry Reid: “Di che cosa discuterà il Senato questa settimana? Di una nuova politica energetica? No. Della guerra che infuria in Iraq? No. Del nostro esorbitante debito nazionale? No. L’argomento su cui passeremo la maggior parte della settimana è un emendamento destinato a essere respinto con un ampio margine”.Per essere approvata, infatti, una modifica alla Costituzione deve raccogliere due terzi dei voti di entrambe le camere ed essere poi ratificata da tre quarti degli Stati.