ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Per Varsavia solo "accuse virtuali" il rapporto Marty sui voli segreti della Cia

Lettura in corso:

Per Varsavia solo "accuse virtuali" il rapporto Marty sui voli segreti della Cia

Dimensioni di testo Aa Aa

La Gran Bretagna figura tra i paesi direttamente coinvolti. Oggi a Londra, ai Comuni, durante il tradizionale “Question Time”, in cui il governo risponde del suo operato ai membri del Parlamento, il premier Tony Blair ha tagliato corto quando è stato attaccato dal leader del liberaldemocratici, Menzies Campbell.“Ho già detto tutto sulla questione. Il rapporto del Consiglio d’Europa non aggiunge nulla di nuovo alle informazione già in nostro possesso.”

Lo stesso discorso è stato tenuto dal capo del governo polacco, che respinge le accuse formulate dal rapporto Marty. Anzi, per Jerzy Szmajdzinski, ex ministro degli Interni e della Difesa polacco, non vale la pena rispondere ad accuse non suffragate da prove. “Nel documento leggiamo solo pareri virtuali, dice. La posizione del governo è chiara e nessun fatto è sinora emerso a metterla in dubbio.” Nonostante le accuse, Varsavia ha sempre sostenuto di non aver mai concesso alla Cia di creare prigioni speciali sul suo territorio.