ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, l'associazione mondiale degli editori critica Putin

Lettura in corso:

Russia, l'associazione mondiale degli editori critica Putin

Dimensioni di testo Aa Aa

Millesettecento delegati dell’associazione mondiale dei giornali hanno assistito a una protesta diretta contro il presidente russo Vladimir Putin. Nel palazzo dei congressi del Cremlino, alcuni membri del partito nazionale bolscevico, di estrema sinistra, hanno gridato slogan come “Putin boia della libertà”.Il problema della libertà di stampa in Russia è stato sollevato dal presidente dell’Associazione dei giornali, Gavin O’Reilly, che ha criticato il controllo diretto o indiretto dello Stato su importanti quotidiani e l’assenza di una televisione nazionale indipendente.Il presidente ha replicato alle critiche: “O’Reilly ha parlato della crescente presenza della proprietà statale nei mass media. Ho informazioni differenti su tale questione. La quota di controllo dello Stato nei mass media è in costante diminuzione. E’ un dato facile da verificare”.Da tempo Putin è accusato di voler aumentare l’influenza del Cremlino sulla politica attraverso il controllo della stampa. I tre principali canali televisivi russi appartengono allo Stato e non criticano la presidenza.