ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ieri il secco no del Presidente dell'Iran Amhadinejad, oggi il ripensamento.

Lettura in corso:

Ieri il secco no del Presidente dell'Iran Amhadinejad, oggi il ripensamento.

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Iran esprimera’ il suo parere definitivo sulla sua possibile rinuncia all’arricchimento dell’Uranio,ha dichiarato il Ministro degli esteri Manuchehr Mottaki, solo dopo aver ricevuto e valutato le proposte di incentivi, oggetto delle trattative di Vienna di ieri.

Un ribaltamento, dunque, questo che sembra rimettere in discussione la posizione stessa dell’Iran di fronte alla proposta , avanzata dai cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza dell’Onu piu’ la Germania, di rinunciare all’arricchimento dell’uranio in cambio di un pacchetto di incentivi . Il Presidente Amadinejad era stato infatti chiaro e aveva dichiarato che nonostante le pressioni occidentali l’Iran non avrebbe rinunciato al suo inalienabile diritto, cosi aveva definito l’arricchimento dell’uranio. Sull’Iran pendevano comunque il rischio di sanzioni pesanti tra cui quella di forti limiti alle attività commerciali e ai visti per l’estero. Intanto l’Alto Commissario europeo per la politica estera comune e la sicurezza Javier Solana è pronto a raggiungere Teheran nelle prossime 48 ore per consegnare alle autorità iraniane le proposte dell’Occidente.