ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli Usa all'Iran: "Negozati anche con noi se rinunciate all'uranio"

Lettura in corso:

Gli Usa all'Iran: "Negozati anche con noi se rinunciate all'uranio"

Dimensioni di testo Aa Aa

Per il presidente Ahmadinejad la proposta lanciata ieri da Washingtonpotrebbe essere l’ultima chanche per evitare le sanzioni da parte della comunità internazionale.

Con una svolta nella linea tenuta finora, infatti, la diplomazia statunitense ha annunciato per bocca del segretario di stato Condoleezza Rice la possibilità di una partecipazione Usa ai negoziati sul nucleare iraniano, a condizione che Teheran smetta di arricchire uranio. “Non appena l’Iran avrà sospeso in modo completo e verificabile le attività di arricchimento, gli Stati Uniti si siederanno al tavolo con i partner europei e si incontreranno con i rappresentanti iraniani”, ha detto a Washington il segretario di Stato. L’annuncio della Rice – che ha sollevato reazioni positive nelle cancellerie europee – è stato ripreso dal ministro degli esteri tedesco, Steinmeier: “Credo che questa proposta dia sostanza agli sforzi fatti finora per risolvere il contenzioso. E spero anche che le autorità a Teheranpossano cogliere l’importanza di questa proposta che arriva dagli Stati Uniti”. Parallelamente all’apertura al dialogo gli Stati Uniti hanno anche rinnovato le pressioni sui loro principali alleati, ma anche su Russia e Cina, chiedendo loro di esprimersi a favore di sanzioni se l’Iran continuasse a riprocessare l’uranio. Teheran, attraverso l’agenzia ufficiale Irna, dopo aver sottolineato la più volte dichiarata volontà di continuare ad arricchire uranio, ha definito “una mossa propagandistica” l’offerta della Rice.