ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: riesplode la rivolta delle banlieues

Lettura in corso:

Francia: riesplode la rivolta delle banlieues

Dimensioni di testo Aa Aa

La Francia rivive l’incubo-banlieues dello scorso autunno. Per la seconda notte consecutiva giovani delle periferie e poliziotti si sono fronteggiati nei pressi di Parigi. Il bilancio è di quattro agenti feriti, una decina di auto incendiate, cinque persone fermate. Per il ministro dell’interno francese, Nicolas Sarkozy, si è trattato di un attacco premeditato.

“Piú di 100 teppisti, armati e mascherati, che minacciano i poliziotti. Di fronte a una simile determinazione, non si puó negare l’evidenza. C‘è stata premeditazione, che non mi si dica il contrario”. Tra i fermati anche Muhittin Altun, 18 anni, unico sopravvissuto dei tre ragazzi folgorati il 27 ottobre 2005 dopo essersi rifugiati in una cabina elettrica nei pressi di Parigi. Questo episodio aveva innescato i disordini nelle ‘banlieues’ francesi durati settimane. Al centro degli scontri i due quartieri difficili di Montfermeil e Clichy-sous-Bois, gli stessi in cui piú violenta fu la rivolta dello scorso autunno. L’opposizione socialista ha accusato il governo di non aver fatto nulla, in questi mesi, per evitare una nuova ondata di violenza.