ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Contestata l'assegnazione del premio Heine allo scrittore Handke

Lettura in corso:

Contestata l'assegnazione del premio Heine allo scrittore Handke

Dimensioni di testo Aa Aa

L’attribuzione del premio letterario Heinrich Heine allo scrittore austriaco Peter Handke ha suscitato un vespaio di polemiche. Il vincitore è infatti accusato di avere simpatie per i nazionalisti serbi. Il 18 marzo scorso Handke si è anche recato ai funerali dell’ex presidente yugoslavo Slobodan Milosevic.

Il premio gli è stato attribuito la scorsa settimana da una giuria composta da personalità del mondo letterario. Ma prima di essere consegnato dovrà essere approvato dal consiglio comunale di Düsseldorf città tedesca che ospita il premio. E i consiglieri socialdemocratici, liberali e verdi, che rappresentano la maggioranza, sembrano intenzionati a bloccare l’attribuzione del premio a Handke. “Un poeta può avere le sue opinioni politiche – ha detto lo scrittore Jürgen Busche – può essere criticato. Ma non bisogna mischiare le convinzioni personali con il giudizio su un’opera letteraria”. Handke è stato criticato e boicottato anche in altri Paesi per le sue posizioni pro-Milosevic. A Parigi sono state annullate le rappresentazioni alla comedie-francaise di un suo dramma inizialmente programmato dal 17 gennaio al 24 febbraio del 2007.