ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuovi scontri a Timor est. Il presidente Gusmao prepara un rimpasto

Lettura in corso:

Nuovi scontri a Timor est. Il presidente Gusmao prepara un rimpasto

Dimensioni di testo Aa Aa

La situazione resta caotica a Timor est dove continuano i saccheggi nonostante l’intervento delle truppe straniere. Anche oggi nella capitale Dili sono stati incendiati edifici e automobili. Il colonnello Mick Mumford, responsabile della forza di 2500 uomini originari d’Australia, Malaisia e Nuova Zelanda, ha detto che sono state confiscate 250 armi da fuoco, e decine di coltelli, machete e altre armi bianche.

Per il secondo giorno consecutivo si è riunito il governo di crisi sotto la supervisione del presidente Xanana Gusmao che potrebbe spingere per un rimpasto. Al centro delle critiche c‘è il premier Mari Alkatiri che secondo gli oppositori non sarebbe stato in grado di gestire la crisi innescata a fine aprile dalla diserzione di 600 militari, che sono stati radiati dall’esercito. Nel Paese cominciano a scarseggiare i beni di prima necessità e secondo la Croce rossa circa 40.000 persone hanno lasciato le proprie abitazioni a causa delle violenze. Una distribuzione di cibo è stata organizzata nei locali del ministerto dell’agricoltura.