ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Indonesia, ospedali sovraffollati a 48 ore dal forte terremoto

Lettura in corso:

Indonesia, ospedali sovraffollati a 48 ore dal forte terremoto

Indonesia, ospedali sovraffollati a 48 ore dal forte terremoto
Dimensioni di testo Aa Aa

Con il passare delle ore si fa più difficile la situazione delle decine di migliaia di senzatetto soppravvissuti al devastante terremoto che ha colpito l’Indonesia.

Gli ospedali rimasti in piedi sono al collasso e molti dei 20.000 feriti vengono adagiati all’aperto in attesa dell’arrivo dei soccorsi internazionali. Il bilancio provvisorio delle vittime del sisma di sabato sull’isola di Giava ha superato quota 5.000. Ma tra le macerie continua la ricerca di corpi e supersiti. Alla richiesta ufficiale di aiuto lanciata dal governo di Giakarta la comunità internazionale si è mobilitata. Numerose organizzazioni internazionali, non governative, e statali hanno stanziato i primi aiuti. Ventisette tonnellate di beni umanitari sono state messe a disposizione dal ministero degli esteri italiano. “Non posso più lavorare da quando c‘è stato il terremoto. Non so come faremo a ricostruire le nostre case senza l’aiuto del governo”, dice un soppravvissuto. “Ci serve più cibo e tende. Bisogna fare di più per noi, abbiamo un bisogno disperato di assistenza”, spiega un altro. Il governo indonesiano ha proclamato lo stato d’emergenza per tre mesi durante i quali sarà fornita assitenza completa a 50.000 persone. Intanto a Yogyakarta, la città maggiormente colpita dal sisma sono giunti cibo, kit sanitari e riserve di acqua.