ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

20 mila persone contro il razzismo ad Anversa

Lettura in corso:

20 mila persone contro il razzismo ad Anversa

Dimensioni di testo Aa Aa

Hanno marciato sotto la pioggia battente per denunciare ogni atto razzista e il partito di estrema destra Vlaams Belang. Una dimostrazione preparata d’accordo con le famiglie delle vittime dell’aggresisone compiuta due settimane fa da uno skin head e costata la vita a una bimba e alla sua baby sitter di colore. Alcuni manifestanti:

“Quanto accaduto non può essere tollerato. Anche se non si conoscono personalmente le vittime bisogna essere solidali. Vivo qui, ed è successo qui, in questa bellissima città. Non può accadere di nuovo”. “Tutti sono uguali, grandi, piccoli, grassi, magri, gialli, rossi, scuri. Tutt hanno bisogno di una chance”. L’11 maggio uno skin head diciottenne ha ucciso con un fucile da caccia Luna Drowart, due anni, e la sua baby sitter originaria del Mali, 24 anni, poco prima aveva gravemente ferito una donna turca mentre leggeva il giornale seduta in una panchina. Dopo l’arresto ha spiegato che il suo gesto era da implicare a motivazioni razziste.