ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A fuoco l'aeroporto di Istanbul: colpa di un corto circuito

Lettura in corso:

A fuoco l'aeroporto di Istanbul: colpa di un corto circuito

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre persone ferite, l’intera sezione cargo dell’aeroporto Ataturk di Istanbul distrutta. È il bilancio del gigantesco incendio che si è sviluppato intorno alle 14.30 ora centrale europea nel principale aeroporto della città turca. Escluso l’attentato, le autorità locali propendono per le cause naturali. A sprigionare le fiamme sarebbe stato un corto circuito. Il pronto intervento dei vigili del fuoco e di alcuni aerei antincendio ha evitato che il rogo raggiungesse il terminal passeggeri collocato a circa un chilometro di distanza. Il terminal C dove si trova la sezione cargo è utilizzato da piccole compagnie aeree. In questo settore lavorano circa 250 persone, che alla vista del fuoco si sono date alla fuga. Nonostante le fiamme altissime e le dense nubi di fumo il traffico aereo ha subito solo qualche lieve rallentamento. Nessun decollo o atterraggio è stato annullato. Qualche problema si è avuto al sistema informatico dell’aeroporto che ha costretto gli addetti a procedere al check in manuale dei passeggeri. Solo dopo alcune ore l’incendio è stato posto sotto controllo e la situazione è tornata alla normalità.

A metà novembre dell’anno scorso anche l’aeroporto Esemboga di Ankara fu semidistrutto da un incendio.