ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Silenzio: è la reazione del fronte del no in Montenegro

Lettura in corso:

Silenzio: è la reazione del fronte del no in Montenegro

Dimensioni di testo Aa Aa

I socialisti di Predrag Bulatovic sono convinti che il distacco da Belgrado equivalga a un futuro isolamento del paese sul piano internazionale. Il 44,6% della popolazione ha votato comunque a favore dell’Unione.

Bulatovic durante la campagna elettorale aveva invitato a votare No definendo “fratelli” i serbi e puntando sulle nostalgie per la Yugoslavia di Tito, non ancora del tutto sopite. Bruxelles aveva già fatto sapere che riconoscerà i risultati del referendum. Se la Serbia vive l’esito della consultazione come un tradimento, gli analisti sono convinti che questa separazione non abbia molti effetti pratici: le due repubbliche hanno già leggi differenti e due diverse politiche economiche.