ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Partiranno a giugno i negoziati diretti tra il governo spagnolo e l'Eta


mondo

Partiranno a giugno i negoziati diretti tra il governo spagnolo e l'Eta

Il premier spagnolo Zapatero ha annuciato l’avvio dei colloqui diretti con l’Eta per la risoluzione del conflitto nel Paese Basco in un meeting del partito socialista a Barakaldo.

“È chiaro – ha detto Zapatero – che stabiliremo un dialogo politico con tutte le parti interessate. E questo dialogo deve condurre a un rinnovamento della nostra convivenza”. Il processo iniziato dal governo un anno fa vuole mettere fine a quasi quarant’anni di violenze per l’indipendenza del Paese Basco. Ma il segretario del partito popolare Angel Acebes accusa l’esecutivo di cedere al ricatto terrorista: “Ciò a cui stiamo assistendo non è un processo di pace, è un processo ricattatorio fatto a 44 milioni di spagnoli da un’organizzazione terrorista. E il capo del governo non dovrebbe tollerarlo”. Zapatero ha avanzato la proposta di includere nel preambolo della Costituzione un richiamo alle vittime del terrorismo. Due mesi fa l’organizzazione armata basca aveva proclamato un cessate-il-fuoco unilaterale.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Iraq, arriva Blair. Sostegno al nuovo governo e impegni per il futuro