ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scandalo Clearstream in Francia: autorizzato l'arresto del generale Rondot

Lettura in corso:

Scandalo Clearstream in Francia: autorizzato l'arresto del generale Rondot

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovi risvolti nello scandalo Clearstream che sta facendo tremare i vertici del governo francese. Il tribubale di Parigi ha autorizzato l’uso della forza pubblica per obbligare il generale Philippe Rondot a comparire davanti ai giudici.

Inoltre Jean-Louis Gergorin, vice presidente del gigante aeronatico-militare Eads, è ormai uscito allo scoperto attraverso le dichiarazioni rilasciate alla stampa francese. Sembra centrale il suo ruolo nella diffusione della lista di conti segreti presso la finanziaria lussemburghese Clearmstream nella quale figurava il nome dell’attuale ministro degli Interni Nicolas Sarkozy. Lista poi risultata falsa. In base a quanto afferma Gergorin, sempre più imbarazzante appare la posizione del Premier Dominique De Villepin: nel 2004, quando era ministro degli Esteri, avrebbe manovrato il caso e attivato i servizi segreti nella figura del generale Rondot, per gettare fango su Nicolas Sarkozy, suo rivale personale ai vertici della politica francese. Nemmeno Jacques Chirac resta fuori dalla bufera, vista la difesa che il Presidente della Repubblica ha fatto del suo Primo ministro e le accuse da parte dell’opposizione per come ha gestito la vicenda.