ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, forte tensione per iniziative giudiziarie contro l'opposizione

Lettura in corso:

Egitto, forte tensione per iniziative giudiziarie contro l'opposizione

Dimensioni di testo Aa Aa

Clima di grande tensione, in Egitto, intorno a due casi giudiziari contro l’opposizione politica. Il primo caso riguarda due magistrati, accusati di avere aperto in modo ingiustificato un’inchiesta su presunti brogli elettorali. La Commissione disciplinare dell’Alta Corte di giustizia ha sanzionato un giudice, precludendogli una promozione, e ha assolto l’altro.All’esterno del palazzo di giustizia, centinaia di manifestanti hanno protestato contro le misure giudiziarie nei confronti dell’opposizione politica. Al termine di scontri con la polizia, si sono contati 180 feriti e 240 arrestati: tutti fanno parte della “Fratellanza musulmana”, gruppo d’opposizione tra i più rappresentativi, che aveva manifestato solidarietà ai magistrati sotto inchiesta”.Il secondo caso giudiziario riguarda il candidato d’opposizione alle elezioni dello scorso settembre che videro la riconferma di Hosni Mubarak. Fu la prima consultazione presidenziale, in Egitto, a cui si presentò più di un candidato. Ieri la Corte di Cassazione del Cairo ha respinto l’istanza di revisione del processo che ha condannato Ayman Nour a 5 anni di reclusione per aver falsificato documenti elettorali.Il dipartimento di Stato americano ha fortemente criticato la condanna di Nour, chiedendone la scarcerazione per ragioni umanitarie. Gli Stati Uniti si sono detti inoltre preoccupati per le ripetute violenze della polizia egiziana nei confronti degli oppositori.