ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Daghestan, uccisi due guerriglieri in un'operazione delle forze speciali

Lettura in corso:

Daghestan, uccisi due guerriglieri in un'operazione delle forze speciali

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è conclusa con tre vittime l’operazione speciale delle forze dell’ordine russe a Kiziliurt nel Daghestan. I reparti speciali hanno circondato un palazzo nel quale avevano localizzato “due militanti ricercati per terrorismo”. La sparatoria iniziata intorno alla mezzanotte si è protratta per diverse ore fino a quando dopo aver evacuato l’area è stato dato l’assalto. I due ricercati e un poliziotto sono rimasti uccisi.

Secondo il ministero dell’interno del Daghestan i militanti stavano progettando un assalto a una scuola e dei piani di attacco sono stati trovati addosso a una delle vittime. “Gli spari erano così forti che tutto il palazzo tremava – racconta una residente – Poi le forze speciali hanno bussato alla nostra porta e ci hanno detto: il palazzo è circondato, uscite”. . . . . . I due guerriglieri sono stati identificati dalla polizia come Ibragim Ibragimov e Abdulmazhid Kabashilayev. In Daghestan, che presenta una composizione etnico-religiosa simile alla Cecenia, gli assalti delle forze dell’ordine contro membri della guerriglia separatista sono frequenti.