ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile: oltre 80 le vittime delle violenze. Il governo offre l'invio di truppe

Lettura in corso:

Brasile: oltre 80 le vittime delle violenze. Il governo offre l'invio di truppe

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo brasiliano ha offerto allo Stato di San Paolo l’invio di truppe federali per combattere l’ondata di violenze che in quattro giorni ha fatto oltre 80 vittime. Ora gli obiettivi dei gangster non sono più solo militari ma anche civili. Si è invece conclusa con la liberazione di circa 200 ostaggi la rivolta nelle carceri.Gli attacchi sono scattati venerdì in rappresaglia al trasferimento in un carcere di massima sicurezza di alcuni boss della malavita, tra cui il potentissimo Marcos Camacho, detto Marcola, a capo di Primeiro Comando da Capital, la maggiore organizzazione criminale del paese. Il ministro della giustizia Marcio Thomaz Bastos ha offerto l’invio di 4 mila soldati, ma le autorità locali per ora hanno rifiutato. Fra domenica notte e lunedì mattina i gangster hanno dato fuoco ad almeno 65 autobus a San Paolo, paralizzando la circolazione. Decine di migliaia di persone non sono potute andare al lavoro o a scuola, altre sono dovute rientrare a piedi. Oltre agli autobus, sono state attaccate anche diverse banche.