ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bielorussia, l'opposizione non molla, Mosca taglia i sostegni

Lettura in corso:

Bielorussia, l'opposizione non molla, Mosca taglia i sostegni

Dimensioni di testo Aa Aa

La prigione non ha smorzato la combattività di Aleksander Milinkievic. Il leader dell’opposizione bielorussa, arrestato due settimane fa dopo una manifestazione non autorizzata e scarcerato questa mattina, si è subito rivolto ai suoi sostenitori, ribadendo i propri obiettivi.“Il vostro sostegno è stato molto importante per me. Sapevamo che mentre eravamo chiusi là dentro, i vostri cuori erano con noi. E voglio dirvi anche che siamo forti e quando una persona è libera, non la si puo’ costringere a rinunciare alla sua libertà mettendola dietro le sbarre.“Ma i problemi piu’ gravi per il presidente Lukaschenko, rieletto a marzo in uno scrutinio considerato irregolare dagli osservatori occidentali, potrebbero arrivare dall’alleato russo, che avrebbe deciso di ritirare il suo appoggio a Minsk. Il gigante dell’energia Gazprom intende triplicare i prezzi dei rifornimenti.