ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

4 giorni di scontri a Mogadiscio provocano almeno 120 morti

Lettura in corso:

4 giorni di scontri a Mogadiscio provocano almeno 120 morti

Dimensioni di testo Aa Aa

Quattro giorni di combattimenti a Mogadiscio, in Somalia, hanno provocato almeno 120 morti fra miliziani e popolazione. Nel paese del corno d’Africa che è in preda alla guerra civile dal ’91, stanno crescendo in potenza i cosiddetti Tribunali islamici che mirano a imporre la legge coranica e un gruppo armato che sarebbe spalleggiato dagli Stati Uniti, con l’obiettivo di contrastare questi Tribunali.

Il Consiglio di sicurezza dell’ONU ha comunque respinto la raccomandazione di una sua commissione consultiva che chiedeva di rafforzare l’embargo sulle armi già in vigore e che i nuovi signori della guerra violerebbero continuamente. Eritea e Etiopia sono state spesso indicate come probabili fonti di approvvigionamento. La Somalia è un paese senza governo dalla cacciata, 15 anni fa, dell’uomo forte Siad Barre. C‘è un esecutivo di transizione che si è recentemente istallato a Jawhar, a nord di Mogadiscio, ma la sua influenza sul paese è praticamente nulla.