ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UK : Blair risponde oggi a chi ne chiede la testa

Lettura in corso:

UK : Blair risponde oggi a chi ne chiede la testa

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo la disfatta elettorale alle amministrative e il rimpasto governativo Tony Blair si prepara ad affrontare un’altra settimana di passione. Oggi il premier britannico deve incontare i giornalisti per la consueta conferenza stampa mensile e il comitato laburista dove cresce la fronda che chiede un immediato cambio della leadership. Una ghiotta occasione per i conservatori che per bocca del ministro delle finanze-ombra George Osbourne non mancano di sottolineare la confusione che regna nel campo avverso: “I laburisti non sanno governare se stessi come possono dirigere il paese”.

Di tutt’altro avviso i politici vicini al leader come John Reid, nuovo ministro dell’interno, contrario alle dimissioni anticpate di Blair: “Dovrebbe terminare il mandato. Tornare all’antico significherebbe un disastro per questa nazione”. In questa tempesta che investe i labour chi mantiene volutamente i toni bassi è Gordon Brown, l’eterno successore, che sbarra la strada alla voglia di golpe contro il premier che serpeggia nel partito laburista, ma chiede a Blair di garantire quella “ordinata transizione” verso una nuova leadership che lo stesso primo ministro ha più volte promesso.