ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tailandia: elezioni da rifare. Non sono in regola con la legge fondamentale

Lettura in corso:

Tailandia: elezioni da rifare. Non sono in regola con la legge fondamentale

Dimensioni di testo Aa Aa

Le elezioni politiche tailandesi del 2 aprile sono da rifare. Lo ha stabilito la Corte costituzionale del Paese asiatico, dichiarando la cosultazione non in regola con la legge fondamentale. Viene risolta così l’impasse creata da elezioni che non sono riuscite a riempire tutti i seggi del Parlamento, impedendo al primo ministro Thaksin Shinawatra di formare un Governo. Era stato proprio Shinawatra a convocare le elezioni con 3 anni d’anticipo nel tentativo di mettere fine a un boicotaggio politico contro di lui che si era espresso con manifestazioni di piazza nell’arco di diversi mesi.

Non è stata ancora fissata una data per la nuova consultazione, destinata a superare una situazione istituzionale che lo stesso re, Bumiphol Adulyadej, ha definito imbarazzante. Proprio un incontro tra il re e Thaksin Shinawatra ha fatto pensare che il primo ministro stia preparando un ritorno sulla scena politica da protagonista. L’opposizione, che aveva boicottato le elezioni del 2 aprile, si è detta disponibile a partecipare alla nuova consultazione.