ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ultime ore di trattative per scegliere il nuovo Presidente

Lettura in corso:

Ultime ore di trattative per scegliere il nuovo Presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

Ultime ore di consultazioni in Italia per cercare di trovare il consenso sul nome del futuro presidente della Repubblica. Dopo aver assicurato un settennato super-partes, il presidente Carlo Azeglio Ciampi non ha accettato l’invito a ricandidarsi. Un secondo mandato per lui equivarrebbe a istituire una sorta di monarchia repubblicana.

Ma adesso tra i due schieramenti è muro contro muro. La candidatura di Massimo D’Alema avanzata dall’Ulivo, è considerata inaccettabile dal centro destra, il presidente dei DS in quanto ex comunista non garantirebbe una presdienza super-partes del Paese. Questo malgrado nelle ultime ore da più parti si manifesti la necessità di avere al colle un politico e non un tecnico. Il leder della Cdl ha detto no anche alla candidatura di Giorgio Napolitano e Giuliano Amato, ed escludendo quest’ultimo, considerato l’uomo più vicino allo schieramento, Silvio Berlusconi ha voluto ribadire che il solo candidato accettabile resta Gianni Letta, suo braccio destro e mediatore di molte crisi nel corso dell’ultima legislatura.

Gli oltre mille grandi elettori si riuniranno domani pomeriggio a Montecitorio, per la la prima votazione. Nei primi tre voti è richiesto il quorum dei due terzi degli elettori a partire dalla quarta votazione il nuovo presidente della Repubblica potrà essere eletto con la maggioranza semplice.