ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Summit sudamericano sulla nazionalizzazione dell'energia in Bolivia

Lettura in corso:

Summit sudamericano sulla nazionalizzazione dell'energia in Bolivia

Dimensioni di testo Aa Aa

Vertice a quattro a Puerto Iguazu in Argentina, per discutere la nazionalizzazione dell’industria energetica boliviana. Presenti il presidente brasiliano Lula, l’argentino Nestor Kirchner, il venezuelano Hugo Chavez e il boliviano Evo Morales.

Dopo l’annuncio di Morales il primo maggio, l’esercito boliviano ha già occupato stabilimenti e raffinerie. Il presidente ha alzato le tasse per gli operatori stranieri, dando alle imprese 6 mesi per conformarsi alle nuove regole o andarsene.

Una misura che preoccupa il Brasile, primo investitore in Bolivia grazie alla compagnia di stato Petrobras. La statale brasiliana del petrolio, ha annunciato che sospenderà tutti gli investimenti in Bolivia.

“E’ possibile che le condizioni per trattare ci siano rispettando la sovranità del governo Boliviano – ha detto Sergio Gabrielli, ad di Petrobras – Non mettiamo in questione il diritto di decidere della Bolivia, ma difedenremo gli interessi di Petrobras e del mercato Brasiliano”.

Il gas boliviano è una risorsa importante per Brasile e l’Argentina contava di triplicare le sue importazioni di gas dal paese. Sostiene invece la politica di nazionalizzazione boliviana, il Venezuela di Hugo Chavez.