ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Inghilterra al voto, test elettorale per Tony Blair che teme la sconfitta

Lettura in corso:

Inghilterra al voto, test elettorale per Tony Blair che teme la sconfitta

Dimensioni di testo Aa Aa

Da locali che erano, le elezioni amministrative di oggi in Inghilterra, si sono trasformate in un vero e proprio test nazionale sulla tenuta della premiership di Tony Blair. Merito senza dubbio delle polemiche scoppiate attorno al comportamento di alcuni ministri del governo laburista: dalle relazioni extraconiugali del vicepremier Prescott, alle scarcerazioni facili del ministro dell’Interno Clarke, alle gaffes del responsabile della Sanità, Patricia Hewitt.

Secondo i sondaggi e gli analisti, quella di Blair sarà una sconfitta annunciata, dalla quale potrebbero trarre beneficio i conservatori del giovane David Cameron. Per i tories tuttavia non si tratta di un risultato scontato. Una parte dell’elettorato conservatore, infatti, potrebbe lasciarsi sedurre dagli xenofobi del British National Party. Analoghe le attese tra i liberal-democratici. Il neo-segretario Campbell, spera in un successo che consolidi il suo ruolo, senza però perdere di vista il suo obiettivo strategico, quello di indebolire laburisti, intercettando i voti degli scontenti. Dalle amministrative inglesi dipenderà il destino politico di Blair, da 9 anni al governo. Secondo molti, una sconfitta marcata potrebbe accelerare i tempi dell’annunciato passaggio di consegne a favore di Gordon Brown, da anni considerato il delfino del premier.