ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bce: invariati i tassi al 2,5 per cento

Lettura in corso:

Bce: invariati i tassi al 2,5 per cento

Dimensioni di testo Aa Aa

La Banca centrale europea ha lasciato invariati i tassi di interesse al 2,5 per cento. Una mossa, annunciata nella riunione mensile da Jean Claude Trichet, largamente attesa dagli analisti.

Tuttavia il presidente sembra preparare il terreno per una stretta monetaria già il mese prossimo.

“Guardando avanti, le condizioni ci sono per un’ulteriore crescita nei prossimi trimestri.

Ci aspettiamo che l’attività nel mondo dell’economia resti forte, e fornisca così il sostegno necessario alle esportazioni dall’area euro.

La crescita degli investimenti dovrebbe beneficiare di un periodo esteso di condizioni di finanziamento molto favorevoli, di ristrutturazione dei bilanci, di aumento degli utili e di efficenza degli affari”.

I tassi di interesse della moneta unica, nonostante siano stati alzati di un quarto di punto in marzo, restano più bassi di quelli di Gran Bretagna, al 4,5, di Stati Uniti, al 4,75 e del Canada al 4 per cento. Solo il Giappone ha un tasso inferiore.

E proprio oggi, anche la Banca centrale di Inghilterra ha deciso di lasciare invariato il costo del denaro, per il nono mese consecutivo.

Non sorpende gli analisti questa mossa, motivata dall’andamento positivo della crescita economica e prudente di fronte ai prezzi elevati dall’energia.