ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Tornano oggi a casa gli ostaggi tedeschi liberati ieri in Iraq.


mondo

Tornano oggi a casa gli ostaggi tedeschi liberati ieri in Iraq.

Torneranno in Germania oggi i due tecnici tedeschi liberati ieri in Iraq, dopo un sequestro durato oltre 3 mesi. Secondo il governo di Berlino René Bräunlich e Thomas Nitzschke stanno bene e sono stati rilasciati senza alcun preavvertimento. Non si sa se sia stato pagato un riscatto.

Lipsia, città d’origine dei due ex ostaggi, ha fatto molto durante il sequestro. La chiesa di San Nicola è stata il fulcro della mobilitazione, organizzata da padre Christian Fuehrer: “E’ meraviglioso! Grazie a Dio gli ostaggi sono liberi. Abbiamo pregato e sperato per così tanto tempo…Ora c‘è un grande senso di liberazione e di riconoscenza. Domani sarebbero scattati i 100 giorni dal rapimento. Il loro lungo martirio, è finito”. Grande soddisfazione anche alla Cryotec, l’azienda che aveva inviato i tecnici in Iraq. I due erano scomparsi il 24 gennaio, proprio mentre stavano andando a lavorare: “E’ fantastico – dice il direttore Peter Bienert – un sollievo per tutti. Penso che ancora non ci rendiamo conto di quanto la notizia ci faccia felici”. I compagni della squadra amatoriale di calcio di René Bräunlich non hanno aspettato il ritorno a Lipsia del loro amico per festeggiare stappando bottiglie di birra sul campo.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Prima riunione del parlamento iracheno